La Terra Guasta

Terra GuastaIn “The Waste Land”, pubblicato nel 1922, T.S. Eliot denuncia la crisi della società e dell’uomo, la desolazione esteriore e interiore. Mescola tempi e spazi, generi letterari e linguistici, non conosce codici stereotipi. La Street Art con i messaggi ‘forti’ per immagini e la straordinaria capacità di pensiero libero e critico incontra la Biblioteca laddove il pensiero critico si forma a partire dal segno, che è parola, che è immagine. Nel 50° anniversario della morte del Premio Nobel per la Letteratura, dal 21 novembre al 5 dicembre 2015 la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze ospita la mostra che unisce la poesia di T.S. Eliot e la Street Art. Un progetto senza finalità di lucro e finanziato dal basso, con finalità culturali ‘forti’ per il luogo di alto profilo e per un’Arte che esercita il pensiero critico su un tema trattato e troppo abusato e ‘violentato’: la Terra. 


 

Per La Terra Guasta: Ufficio Stampa